joker

Joker – Il primo trailer ufficiale

DC Comics e Warner Bros hanno finalmente rilasciato il trailer di Joker, il primo film totalmente dedicato
a uno dei villain più sadici ed egocentrici del cosiddetto DC Universe.

Questo film cercherà di fare luce sul passato di Joker. Conosciuto come Arthur Fleck un comico cabarettista bancarottiere, che passa grosso modo il suo tempo come animatore dei grandi magazzini. Un uomo ignorato dalla società che dopo aver subito varie esperienze negative, inizia ad intraprendere un percorso oscuro mutandolo lentamente in tutti gli effetti nel pagliaccio psicopatico di Gotham.

Nel trailer, vengono mostrate alcune scene dove il nostro Arthur  è alle prese con le cure
della madre malata e alle continue aggressioni nell’inferno urbano di  Gotham City, la celebre città natale di Batman.

joker

Un cast di tutto rispetto con Joaquin Phoenix (nei panni di Arthur Fleck) ci sarà anche Robert De Niro, Marc Maron, Zazie Beetz, Frances Conroy, Brett Cullen e Bill Camp. La regia e la sceneggiatura, invece, è stata messa nelle mani di Todd Phillips (Una notte da leoni) con la collaborazione di Scott Silver (8 Mile) affiancato dal direttore della fotografia Lawrence Sher (l’imminente “Godzilla II: King of the Monsters”, la trilogia “Una notte da leoni”) lo scenografo Mark Friedberg, il montatore Jeff Groth e il costumista premio Oscar Mark Bridges.

Uno dei film più attesi della prossima stagione cinematografica il film Joker debutterà ufficialmente il prossimo 4 ottobre nelle migliori sale cinematografiche italiane
Quasi sicuramente sino ad allora saranno rilasciati altri trailer, dettagli ed informazioni sulla pellicola.

Leggi anche:  Non è romantico? - La Recensione

Pareri e osservazioni dell’adattamento cinematografico

Il Joker è stato per parecchio tempo un personaggio senza passato, di cui nemmeno Batman conosceva nulla. Nessun autore ha provato a narrare le sue origini, limitandosi a lasciare pochi indizi discordanti nelle storie. Le sue origini iniziarono ad essere narrate da Sheldon Moloff e George Roussos in L’uomo sotto il cappuccio rosso. Che poi nel corso della sua storia ha avuto svariate modifiche e revisioni da Dennis O’Neil , Steve Englehart, e  Marshall Rogers.

Gli adattamenti più recenti risalgono al 1985 dove Frank Miller nel fumetto “Il ritorno del cavaliere oscuro”  Dove il Joker viene rappresentato come un folle ex-criminale, ormai senza più alcuno stimolo. Ritorna con grande stile appena viene a conoscenza della rinascita di Batman, compiendo una strage.

La situazione cambiò con l’arrivo dell’opera di Alan Moore, che a mio parere personale la reputo una delle migliori storie. Batman: The Killing Joke che vi consiglio di acquistare se siete dei fan accaniti. L’arco narrativo è tempestato di flashback che raccontano la vita del villain prima di diventare un pazzo psicopatico. Quest’opera ha ispirato le origini del personaggio nel film di Tim Burton, Batman e la personalità del Joker di Heath Ledger, apparso in Il cavaliere oscuro.

La Storia del fumetto

Come possiamo leggere nel fumetto Batman: The Killing Joke Il Joker prima di diventare un criminale di spicco in tutta Gotham City, era un ex assistente chimico che successivamente diventa cabarettista di scarso successo con molti problemi economici; Per dimostrare alla moglie e a se stesso di non essere un fallito, decide di unirsi con due malviventi complici del fantomatico criminale Cappuccio Rosso.

Leggi anche:  La Casa di Carta 3 arriva su Netflix a luglio

joker

Che in realtà era solo un mascheramento che i due imponevano al complice di turno nei loro crimini. I criminali prendono di mira una fabbrica di carte da gioco adiacente al laboratorio chimico dove il cosiddetto Joker prestava lavoro. Poco prima del colpo, la polizia informa il povero uomo che sua moglie è morta in un esplosione causata da uno scalda biberon elettrico.

Il Joker, sotto shock dalla perdita, viene obbligato dai criminali a continuare il colpo, che successivamente viene sventato dall’intervento della sorveglianza e da Batman che causa la caduta del Joker in una vasca di sostanze chimiche.

Il personaggio riesce a scappare ma col volto deformato e i capelli verdi, la pelle bianca e un ghigno folle stampato in faccia, che stravolgono totalmente la psiche del personaggio alla vista del suo aspetto. Trasformandolo definitivamente nel folle Joker.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Aggiungi un commento

La tua email non sarà resa pubblica, le voci contrassegnate da (*) sono obbligatorie.