2017-best-phones-1

I migliori smartphone di fascia medio/alta più il mio preferito in assoluto!! – Marzo 2019

In questo articolo, vi guiderò nei migliori smartphone di fascia medio alta presenti sul mercato. Scegliere uno smartphone di questi tempi diventa sempre più difficile, vista la  più spietata concorrenza tra i vari brand, ma se ti trovi qui partiamo già da una buona posizione: ciò significa infatti che sei alla ricerca di uno smartphone di fascia medio/alta, un ottimo compromesso dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo.

Ma perché scegliere proprio tra i miglior smartphone fascia medio/alta? Questa tipologia d’acquisto rappresenta forse la miglior opzione per coloro che sono alla ricerca di un nuovo smartphone da utilizzare quotidianamente e che quindi desiderano possedere un prodotto di buona fattura, consolidato e con una buona prospettiva di vita. Questa scelta si rivela perfetta soprattutto dal punto di vista del prezzo. mai proibitivo come i ben più blasonati top di gamma che tutti conosciamo. Negli ultimi anni, poi, la fascia medio/alta del mercato non ha fatto altro che crescere a dismisura, “adottando” di volta in volta quelle funzionalità installate top di gamma dalle varie compagnie ed offrendole ad un prezzo appetibile.

Se vogliamo fare i conti, infatti, ad oggi è possibile acquistare uno smartphone che abbia quasi tutte le caratteristiche che si desiderano da un top di gamma, spendendo però il giusto. In questo senso possiamo nominare funzionalità di tendenza come la doppia fotocamera, sensori d’impronte digitali per lo sblocco in sicurezza, ma anche display sempre più ampi e schede tecniche che hanno ben poco da invidiare a dispositivi ben più costosi.

Insomma: ad oggi con una spesa inferiore ai 400€ è possibile acquistare un ottimo prodotto che promette bene anche in ottica futura, grazie al sempre maggiore supporto software da parte delle compagnie più importanti.

 

Xiaomi Mi A2

Si tratta del secondo smartphone Xiaomi dotato del sistema operativo Android One, ovvero della versione stock di Android (e quindi non di MIUI), sviluppata a quattro mani proprio con Google. Xiaomi Mi A2 è uno dei miglior smartphone fascia media: arriva con un design molto elegante, dotato di scocca metallica e di un display senza bordi e cornici da 5,99 pollici Full HD+ (1080 x 2160 pixel).

Sul lato tecnico troviamo dei componenti decisamente all’avanguardia: qui spicca la presenza di un SoC Qualcomm Snapdragon 660, affiancato da 4 GB di RAM con 32 GB di storage. Risulta essere ottimo anche il comparto multimediale, grazie alla presenza di un doppio sensore posteriore da 12+20 MP, che permette di effettuare degli ottimi effetti bokeh. Il sensore anteriore conta invece 20 MP ed è dotato della tecnologia Super Pixel che combina le informazioni di quattro pixel per creare un grande pixel da 2.0μm, che migliora notevolmente la sensibilità alla luce del sensore, producendo immagini più chiare e luminose in condizioni di scarsa illuminazione. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 3010 mAh. L’ideale per chi cerca un telefono dall’ottimo comparto fotografico, ma che sia capace di far bene tutto. 

Le uniche pecche sono l’assenza di espansione della memoria SD e la connettività NFC

 

Motorola Moto G6 Plus

Tra i papabili per essere considerato il miglior smartphone fascia media – uno degli smartphone che più ci ha conviti negli ultimi tempi – vi è indubbiamente Motorola Moto G6 Plus, ultima edizione del noto medio-gamma a marchio Motorola (ora in mano a Lenovo) che si contraddistingue per buone prestazioni, unite ad un design ben riuscito e ad un’autonomia davvero da urlo. Questo smartphone arriva con un display Full HD da 5,93 pollici Full HD+ (2280×1080 pixel) e un rapporto d’immagine in 18:9, oramai comune sulla maggior parte degli smartphone 2018, ma non tenta il salto verso il display borderless, conservando un design tradizionale fatto di bordi e cornici, pur ridotti, ma ben presenti a colpo d’occhio. Bello il retro realizzato in 3D Glass, con il corpo in vetro e le finiture in metallo: un bel salto in avanti rispetto ai materiali presenti sul Moto G5S.

Leggi anche:  Come convertire CD in MP3 con Windows Media Player

Le prestazioni sono davvero ottime: a bordo troviamo infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 630, octa-core a 1.8 Ghz, affiancato da 4 GB di RAM e da 64 GB di storage, espandibili via micro SD. È poi presente un sensore d’impronte digitali installato sulla parte frontale, subito sotto lo schermo, insieme ad una doppia fotocamera posteriore composta da un sensore principale da 12 megapixel a colori e da uno secondario da 5 MP monocromatico con flash LED e apertura focale a f/1.8. Motorola Moto G6 è un vero e proprio campione d’autonomia: il modulo batteria conta 3200 mAh, ma l’ottimizzazione software è incredibile e permette di godere di più di un giorno intero d’utilizzo. Lato software troviamo l’ultima release di sistema del robottino, Android Oreo 8.0. Acquistate questo smartphone se state cercando il compromesso più assoluto tra qualità del dispositivo ed il suo prezzo.

 

Sony Xperia XA2

L’ultimo arrivato in casa Sony si contraddistingue per un ottimo comparto fotografico, grazie alla fotocamera posteriore da 23 MP unita al sensore d’immagini Exmor RSTM da 1/2.3” con sensibilità ISO 12800 assicura estrema nitidezza agli scatti anche in condizioni di scarsa luminosità. Il display Full HD da 5.2” è ancora più brillante, ampio e dai colori più definiti. È racchiuso in un design borderless che estende lo schermo fino al suo limite, pur conservando il solito form-factor squadrato tipico dei giapponesi. La fotocamera frontale da 8 MP con super grandangolo da 120° assicura di includere nei selfie un maggior numero di amici o dettagli dello sfondo. La batteria ad elevata capacità da 3300 mAh e il processore Qualcomm Snapdragon 630 (con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna) permettono di fare di più, più a lungo, con prestazioni veloci e senza intoppi. Completano la dotazione tecnica un connettore USB Type-C e l’aggiornamento ad Android Oreo.

Sony ha fatto passi avanti notevoli in ambito mobile, assicurando un dispositivo potente e in grado di fare belle foto. Qualcuno può storcere il naso di fronte al lato estetico, ma non si può dire che i giapponesi non abbiano provato a distinguersi dalla massa, provando ad azzardare un tocco estetico diverso dal solito.

 

Samsung Galaxy A7 2018

Come di consueto, Samsung cerca di conquistare anche chi non può (o non vuole) spendere i soldi per un top di gamma e aggiorna la sua gamma Galaxy A con cui ha trasformato i suoi top di gamma in smartphone appetibili, potenti e a buon prezzo per chiunque sia in cerca di un buon rapporto tra qualità e prezzo. Il Samsung Galaxy A7 2018sembra essere la soluzione perfetta per chi vuole un telefono con tutte le caratteristiche premium del 2018 alla metà del prezzo di un top di gamma, per cui non poteva non finire tra i miglior smartphone fascia media: arriva con un display da 6 pollici con risoluzione Full HD+ (2220 x 1080 pixel) che è a tutto schermo nella consueta configurazione Infinity Display.

Dietro c’è una tripla fotocamera posteriore (posta di lato, a sinistra) con il sensore principale da 24 megapixel, una camera secondaria grandangolare da 8 MP e una terza per il controllo della profondità di campo da 5 MP, mentre il lettore per le impronte digitali finisce di lato, sul pulsante di accensione. Sotto la scocca c’è un SoC proprietario Samsung Exynos 7885 (octa-core a 2.2 GHz) con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile via micro SD. C’è il bluetooth 5.0, il chip NFC e l’ingresso micro-USB, che completano le caratteristiche tecniche insieme al jack audio per le cuffie, alla modalità dual-sim (con triplo slot, che può ospitare due nano-SIM e una micro SD) e alla presenza di Android Oreo 8.0.

 

 

Honor View 10 Lite ( Il mio preferito)

Ed eccoci qui! il mio preferito e non posso fare altro che consigliarti l’acquisto di Honor View 10 Lite, seguito diretto dell’apprezzatissimo Honor 7X, e tra i miglior smartphone fascia media per caratteristiche da top di gamma, al giusto prezzo. Honor View 10 Lite dispone infatti di tutto ciò che un utente potrebbe necessitare dal proprio smartphone: corpo compatto, materiali Premium, scheda tecnica di fascia alta e, se tutto ciò non bastasse, una doppia fotocamera fotocamera posteriore.

Leggi anche:  ILIAD non smette di stupirci: 2 offerte nascoste per tutti

Dispone di un look elegantissimo, con una scocca in alluminio ricoperta di vetro in diverse colorazioni, con una curvatura 2.5D sulla parte frontale e dei bordi ricurvi sul retro, che aumentano il grip del dispositivo valorizzandone le forme. Il display è un pannello da 6,5 pollici IPS con risoluzione Full HD+(2280×1080 pixel) e un rapporto d’immagine in 18,7:9 con cornici davvero sottilissime. Sul lato tecnico troviamo una scheda tecnica all’ultimo grido, che conta su un SoC HiSilicon Kirin 710– octa-core a 2.2 GHz, affiancato da 4 GB di RAM e da uno storage di 128 GB, espandibile via micro SD. Honor View 10 Lite è inoltre dual-SIM, mentre dispone anche di connettività NFC e si ricarica tramite porta micro-USB.

Ottimo il comparto fotografico, grazie alla presenza di una doppia fotocamera posteriore con sensori da 20 MP + 2 MP, con il secondo sensore pensato per calcolare la profondità e ottenere ottimi effetti bokeh. Honor è un brand che vuole conquistare i più giovani: proprio per questo ha aggiornato la fotocamera anteriore con un bel sensore da 16 MP per accontentare anche i social addicted. Ad alimentare il tutto troviamo poi un’ottima batteria da 3750 mAh, mentre lato software è presente Android Oreo con EMUI 8.2.

 

Nokia 7 Plus

Tra i miglior smartphone fascia media c’è una delle sorprese del 2018: si tratta di Nokia 7 Plus, uno dei miglior smartphone fascia media dell’azienda finlandese. Davvero bello esteticamente, il Nokia 7 Plus ha un display curvo da 6 pollici con risoluzione Full HD+ (2160×1080 pixel) e un rapporto d’immagine in 18:9, senza bordi e cornici. Non c’è il notch, mentre in alto spunta il brand Nokia accanto alla fotocamera frontale da 12 megapixel. Dietro, c’è uno dei punti di forza del telefono: la doppia fotocamera con ottiche ZEISS che unisce un sensore wide-angle da 12MP con una camera da 13MP dotata di zoom ottico 2x per i momenti in cui desideri essere più vicino al soggetto da fotografare.

Ma il punto di forza del telefono è senz’altro la presenza del sistema operativo Android One, che lo rendono uno smartphone più veloce, con meno fronzoli e che riceverà l’ultimo aggiornamento del sistema operativo, praticamente in contemporanea con la release fissata da Google. Sotto la scocca c’è un processore Qualcomm Snapdragon 660 – octa-core a 2.2 GHz – supportato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, ottimizzato e integrato per garantire massime performance e durata della batteria da 3800 mAh, che, secondo le indicazioni della casa finlandese, dovrebbe riuscire a durare tranquillamente due giorni.

Se stai cercando il compromesso perfetto tra produttività, belle foto e semplicità d’uso, il Nokia 7 Plus è uno dei miglior smartphone Android in circolazione.

 

 

Xiaomi Pocophone F1

Uno dei miglior smartphone fascia media di quest’anno è senza dubbio lo Xiaomi Pocophone F1. L’ultimo arrivato del nuovo brand della casa cinese punta ad attrarre chi cerca soltanto il massimo della potenza. Per questo il Pocophone F1 mette insieme il processore top di gamma del momento – il Qualcomm Snapdragon 845, octa-core a 2.36 GHz – insieme a 6 GB di RAM e a 128 GB di storage: un mostro di potenza da sfruttare per il gaming o per app performanti, grazie all’enorme display IPS da 6,18 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2246 pixel). Le cornici sono limitatissime ed il design generale è molto elegante.

Buono il comparto multimediale, grazie alla presenza di una doppia fotocamera posteriore rispettivamente da 12 MP e 5 MP, mentre sul lato anteriore spicca un sensore singolo da 20 MP. Per quanto riguarda la connettività, invece, troviamo a bordo un modulo Bluetooth 5.0 e un connettore Type-C per alimentare la batteria da 4000 mAh di capienza. Lato software, infine, troviamo la presenza di Android Oreo 8.1, con MIUI 9. Per chi è consigliato? Per chi ha bisogno del massimo della potenza a cui unire una struttura solida e una buona tenuta dal punto di vista della batteria: tutto questo a 300€.

Leggi anche:  Il Signore degli Anelli: Svelato dove sarà ambientato

 

ASUS Zenfone 5

Il nuovo flagship ASUS cerca di condensare la qualità di un top di gamma nel prezzo della fascia media. L’ispirazione (nemmeno troppo nascosta) è iPhone X di cui riprende il design frontale e posteriore, aggiungendo però il lettore per le impronte digitali al centro della cover, sul retro. Lo schermo da 6,2 pollici Full HD+ (2246 x 1080 pixel) ha un ottimo rapporto pannello/telaio pari al 90% che lo rendono davvero a tutto schermo, compreso il notch, che, nel complesso, non ne rovina l’estetica elegante. Sotto la scocca c’è un processore Qualcomm Snapdragon 636 – octa-core a 1.8 GHz – affiancato da una Adreno 509, 4/6 GB di memoria RAM e 64 GB di storage espandibile tramite micro SD.

Dal punto di vista fotografico, offre una doppia fotocamera posteriore con un sensore Sony IMX363 da 12 MP con apertura ƒ/1.8, lente da 24 mm, campo visuale di 83°, auto HDR, supporto alle foto in RAW e una camera secondaria da 8 MP con un grandangolo da 120 gradi. Il modulo frontale è invece da 8 MP con apertura ƒ/2.0, funzionalità auto HDR, creazione automatica di GIF e “selfie panorama”.
Perché comprarlo? Perché il design è elegante e ha un ottimo display, con un comparto tecnico più che discreto. Non sarà il migliore in circolazione sotto tutti i punti di vista, ma se vuoi fare bella figura con uno smartphone solido, bello da vedere e piacevole da utilizzare, l’ASUS Zenfone 5 è perfetto.

 

Huawei Mate 20 Lite

Tra gli smartphone fascia media, Huawei Mate 20 Lite offre un ampio schermo FullView 19,5:9 Full HD+ (2340 x 1080 pixel) da 6,3 pollici con cui lavorare e giocare. Rispetto al modello dello scorso anno, sono stati limati bordi e cornici, grazie soprattutto all’introduzione del notch in alto sullo schermo, che va a regolare una doppia fotocamera frontale da 24MP + 2MP potenziata con intelligenza artificiale e in grado di riconoscere più di 200 scenari diversi per otto categorie individuali. A questi due sensori frontali se ne aggiungono altri due sul lato posteriore da 20MP + 2MP per scatti profondi, nitidi e di alta qualità, in grado di presentare un effetto bokeh professionale.

Il look rimane minimal nonostante la tacca e l’ampio display, grazie ai bordi curvi in vetro che rendono il dispositivo bello anche da vedere. Dal punto di vista delle prestazioni, il telefono può contare sul processore Kirin 710 – octa-core a 2.2 GHz – su 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile via micro SD. A questo si aggiunge il supporto dell’intelligenza artificiale che ottimizza la durata della batteria e aiuta il processore a scattare foto migliori, eliminando ad esempio i rumori di fondo oppure ti aiuterà a fare shopping: basterà scattare una foto per collegarsi all’e-commerce. A pochi mesi dall’uscita, puoi già trovarlo ad una cifra inferiore ai 300€.

 

 

 

 

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

 

 

 

 

One Response

Aggiungi un commento

La tua email non sarà resa pubblica, le voci contrassegnate da (*) sono obbligatorie.